Crea sito

Mantova – dicembre 2016

Mantova tra Natale e Capodanno.

Freddo, nebbia la mattina, ma non piove e dalla tarda mattinata spuntano anche i colori. Città colorata, il centro è armonico, i laghi che la circondano le fanno assumere un’aria da favola.

Ci colpiscono immediatamente la basilica di Sant’Andrea, piazza delle Erbe con la romanica Rotonda di San Lorenzo, piazza Sordello e il castello di San Giorgio.

Un giro dall’altra parte del lago percorrendo il ponte davanti al castello, una sosta nei giardini con la statua di Virgilio e poi a vedere gli interni dei palazzi.

Alcuni gioielli che forse non si visitano con una frettolosa gita di un giorno, ma che meritano davvero.

Il Teatro Bibiena, una bomboniera accogliente nella quale sembra di essere nel salotto di casa e Palazzo D’Arco, residenza dei conti D’Arco splendidamente conservata.

La sera le luci di Natale addobbano gli edifici, la gente si ritrova ai tavolini all’esterno dei caffè.

I tramonti sono rossi.

Qualche altra foto degli affreschi dei palazzi racconta meglio delle parole e dona un’emozione in più.