Crea sito

La Cresta Carnica in Val Pusteria: balcone panoramico tra Italia e Austria

Siamo in Val Pusteria, nelle Dolomiti di Sesto.

L’escursione segue il confine tra Italia e Austria, partendo dalla stazione della funivia che sale da Versciaco, fino al Monte Elmo e al Monte Arnese.

Il Monte Elmo (Helm in tedesco) 2434 m.s.l. e il monte Arnese (Hornischegg in tedesco) 2550 m.s.l. sono vette delle Alpi Carniche. Il facile sentiero che li collega permette di ammirare tutte le Dolomiti di Sesto, la val Pusteria e in lontananza anche le vette austriache degli Alti Tauri con i ghiacciai del Grossglockner e del Grossvenediger.

 

Proprio sulla vetta del monte si trova una costruzione abbandonata, l’Helmhaus.

L’edificio fu costruito nel 1889 come rifugio dalla sezione di Sillian dal Club alpino austro-tedesco, su un terreno messo a disposizione dal comune di Sesto. Inutilizzato durante la prima guerra mondiale, con lo spostamento del confine tra Austria e Italia che oggi passa a pochi centimetri dell’edificio, tra il 1920 e il 1925, divenne di proprietà dello Stato italiano.

L’edificio divenne parte integrante di un ampio sistema difensivo militare del vallo alpino, in particolare dello sbarramento Prato Drava. Ancora presso la cima, poco sotto l’edificio si trovano 3 piccole casermette dell’epoca fascista.

In seguito venne anche utilizzato come sede doganale e infine abbandonato definitivamente nel 1980. Caduto in rovina, nel 1998 è passato alla Provincia autonoma di Bolzano.

 

Proseguendo lungo il crinale, la vista sulle Dolomiti si apre verso il fondo della Val Fiscalina e le Tre Cime di Lavaredo appaiono sempre più evidenti in secondo piano.

Si raggiunge il rifugio Sillian  (Sillianer Hutte) a 2447 m.s.l. in territorio austriaco e il Monte Arnese sulla cui vetta ci sono altre casermette militari.

 

Il ritorno avviene per il sentiero più in basso che corre sotto la cresta e passa per il rifugio Gallo Cedrone. Qui non mancano prati fioriti e distese di rododendri.

 

La cartina del percorso è la seguente: l’anello effettuato è tracciato in viola.